I Consumatori scelgono Imprese che rispettano il futuro, contraddistinguendole con il Riconoscimento FUTURE RESPECT e inserendole nell’INDEX dell’anno di pubblicazione del Bilancio di Sostenibilità; un’Impresa rispetta il futuro quando sviluppa il suo Bilancio di Sostenibilità in maniera chiara ed efficace, dimostrando sensibilità al bene comune, attenzione all’interesse generale e attitudine alla coesione sociale.

Nel 2021 per il quarto anno ConsumerLab inserisce 50 Imprese nell’INDEX FUTURE RESPECT estratte dall’archivio di 1511 Bilanci di Sostenibilità.
Nel mese di ottobre un Gruppo di esperti ne individuerà 250 (pubblicati nel 2021 e relativi all’esercizio 2020). Sarà poi affidato a un Gruppo di 300 Consumatori valutare i 50 ritenuti più interessanti da porre alla valutazione aperta online che determinerà i 12 più coerenti con i criteri dell’INDEX.

Nel 2020 sono stati 20.705 i Consumatori che hanno votato i 12 Bilanci preferiti, detti “High Performer”. La grande partecipazione di pubblico (oltre 150.000 visite al sito web in 60 giorni) dimostra come un Bilancio di Sostenibilità chiaro e accessibile, comunicato in maniera mirata e corretta, influenza l’opinione dei Consumatori e il mercato al pari di pubblicità e testimonial. Il miglior rapporto prezzo-qualità non basta più, ci vogliono fatti, esempi di azioni che producono impatti verificabili ed effetti positivi sul territorio, la società, il mercato.

Il criterio di valutazione dei Bilanci si basa su come sono ritenuti accessibili e circostanziati nella rappresentazione della propria governance sostenibile; ritenuti più interessanti, per aver illustrato in maniera comprensibile ed esaustiva, trasparente e puntuale, l’attività che conduce al profitto, facilitando scelte consapevoli da parte dei Consumatori e per aver evidenziato le migliori pratiche utili alla promozione della cultura della Sostenibilità, con una narrazione efficace, coinvolgente e distintiva. Si tratta di esplorare diverse attività, modulando i criteri di valutazione; per settori come quelli tecnico-scientifici e finanziari, ad esempio, è stato necessario ammettere e adeguarsi a esposizioni più complesse ed estese.
Sono stati pertanto inseriti Bilanci di Sostenibilità meno accessibili, anche in inglese, ove di particolare valenza e rappresentatività. È importante avere una panoramica sull’impegno dedicato dalle Imprese nella divulgazione delle loro attività non finanziarie, capace di ingaggiare i Consumatori.

Un Bilancio di Sostenibilità con queste caratteristiche testimonia un’Impresa solida, perbene, lungimirante e generosa, che merita di essere apprezzata dai Consumatori, anche perché genera fiducia e favorisce stili di vita responsabili.

Qui di seguito sono indicati i Bilanci preferiti dai Consumatori, negli ultimi tre anni:

  1. INDEX FUTURE RESPECT 2018
  2. INDEX FUTURE RESPECT 2019
  3. INDEX FUTURE RESPECT 2020

Per la compilazione del prossimo INDEX FURE RESPECT 2021 la procedura è confermata: ConsumerLab sta classificando 1350 Bilanci di Sostenibilità; un Gruppo di esperti ne individuerà 250 (pubblicati nel 2021 e relativi all’esercizio 2020). Sarà poi affidato a un Gruppo di 300 Consumatori valutare i 56 ritenuti più interessanti da porre alla valutazione aperta online. Nel 2020 sono stati 20.705 i Consumatori che hanno votato i 12 Bilanci high performer preferiti. La grande partecipazione di pubblico (oltre 150.000 visite al sito web in 60 giorni) dimostra come un Bilancio di Sostenibilità chiaro e accessibile, comunicato in maniera mirata e corretta, influenza l’opinione dei Consumatori e il mercato al pari di pubblicità e testimonial. Il miglior rapporto prezzo-qualità non basta più, ci vogliono fatti, esempi di azioni che producono impatti verificabili ed effetti positivi sul territorio e la società.