Lettera al Consumatore

Come far conoscere ai Consumatori le azioni che un’Impresa adotta per avere una governance sostenibile? A questo obiettivo concorre la Lettera al Consumatore, con una sintesi chiara e semplice del Bilancio di Sostenibilità, realizzata su misura da ConsumerLab. La Lettera provvede a divulgare i contenuti d’interesse consumeristico estratti dal Bilancio di Sostenibilità, in modo da evidenziare con efficacia quanto l’Impresa sia attenta al futuro. Favorisce l’interazione con i Consumatori, rendendone concreta la partecipazione e diretta la condivisione.

In particolare, la Lettera al Consumatore mette in luce il valore immateriale dell’Impresa che non trova adeguata espressione nel tradizionale bilancio di esercizio (stato patrimoniale).

La Lettera al Consumatore è uno strumento innovativo di comunicazione perché rappresenta una fonte primaria e un serbatoio vitale di informazioni con cui stimolare il dialogo con gli stakeholder, Consumatori in testa, orientandoli su temi positivi e costruttivi. Una opportunità per rendere la comunicazione più efficace nel promuovere la cultura della Sostenibilità.

I Consumatori vogliono essere sensibilizzati per poter scegliere Imprese che creano valore condiviso, documentato nel Bilancio di Sostenibilità, adottando acquisti consapevoli e responsabili.

La Lettera al Consumatore, in una prima parte, conferma il modello di gestione e organizzazione delle attività dell’Impresa, la missione (programmi e obiettivi), la visione (idea del futuro, analisi delle prospettive). I principali rischi che derivano dalle attività dell’impresa. Le descrizione della pratiche attuate con la sintesi dei vantaggi procurati al Territorio, alla Società e al Mercato.

La Lettera al Consumatore, in una seconda parte, focalizza e approfondisce le tematiche che qualificano l’Impresa come Sostenibile e meglio rappresentative nei programmi di sviluppo. Lo sviluppo del valore immateriale dell’Impresa. La gestione di energia, emissioni e rifiuti. La lotta contro la corruzione, attiva e passiva. Il rispetto delle persone e delle rappresentanze di riferimento, con particolare riguardo ai Consumatori.

Una volta redatta, la Lettera al Consumatore viene promossa nel Campus di ConsumerLab, raggiungendo una divulgazione mirata e partecipata. Viene poi elaborato un Report riepilogativo dei riscontri ottenuti per dare riferimenti utili e spunti di riflessione nell’ottica del miglioramento continuo.

La Lettera al Consumatore risponde alla emergente evidenza che i Consumatori preferiscono Imprese di cui riconoscono la Sostenibilità. Facilita, tra Consumatore e Impresa, un dialogo costruttivo e di reciproco beneficio, per favorire comportamenti virtuosi, complementari e connessi, affinché la cultura della Sostenibilità acquisti una prospettiva realistica di successo a tutto campo.

La Lettera al Consumatore mette in luce un’Impresa che ha futuro perché dimostra generosità, altruismo e attenzione “a chi e cosa” gli consente di prosperare; perché assolve, inoltre, un ruolo divulgativo, incoraggiando e influenzando comportamenti giusti, anche emulativi.

La Sostenibilità può diventare asse portante verso il futuro solo se i Consumatori, per primi, ne comprendono l’importanza e se, l’esempio delle Imprese migliori contribuisce a renderli più consapevoli.

ConsumerLab evidenzia le migliori pratiche e le governance eccellenti delle attività produttive, guidate dai valori della Sostenibilità. Lavora per favorire la partecipazione, il coinvolgimento e la condivisione dei Consumatori affinché le loro scelte siano consapevoli e motivate.